Da Palermo a Pachino con un chilo di hashish: uomo e donna arrestati allo svincolo autostradale di Rosolini

E’ successo nella notte tra venerdì e sabato

Da Palermo a Pachino, con un chilo di hashish sotto il sedile dell’auto. Sono stati bloccati ed arrestati dai carabinieri all’uscita dello svincolo autostradale di Rosolini un uomo di 52 anni, Riccardo Notaris,  originario di Pachino e una donna M. C. 47enne di Siracusa, domiciliata a Marzamemi. Gli uomini del’Arma, della stazione di Pachino e della compagnia di Noto, si erano piazzati poco prima di mezzanotte all’uscita dell’autostrada di Rosolini, da cui confluisce anche il traffico per la zona sud (Pachino, Portopalo e Marzamemi) dopo la chiusura temporanea della provinciale 19 per Noto.

Quando l’autovettura con a bordo i due è uscita dal casello per immettersi nella provinciale Rosolini-Pachino, i militari dell’Arma l’hanno bloccata. Durante il controllo i due sono apparsi ai carabinieri molto agitati ed insofferenti e dopo l’ispezione del veicolo sono spuntati i panetti di “fumo”: ben 18 da 50 grammi ciascuno, per un totale di 910 grammi, confezionati e nascosti sotto un sedile dell’automobile. Dalle indagini svolte dai carabinieri, i due erano partiti da Palermo e diretti a Pachino luogo in cui, presumibilmente, sarebbe finita la sostanza stupefacente suddivisa in dosi e rivenduta al dettaglio.

A seguito delle operazioni di rito l’hashish è stato sequestrato e i due sono stati arrestati per possesso di sostanze stupefacenti finalizzato allo spaccio. L’uomo è stato condotto nella casa circondariale di contrada Cavadonna a Siracusa, mentre la donna ha ottenuto gli arresti domiciliari nella propria abitazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo