Portopalo, 10 cuccioli abbandonati sul molo del porto

L’amministrazione ha già provveduto al ricovero provvisorio dei randagi

i randagi sul molo del porto

Sono stati abbandonati sulla banchina del porto sabato sera, in cui sono rimasti fino a stamattina. Sono dieci i cuccioli randagi che hanno invaso il molo di levante del porto di Portopalo per tutto il finesettimana. Già sabato sera sono arrivate le prime segnalazioni ai carabinieri, ma non sono stati registrati casi di aggressione. I dieci cuccioli randagi, di cui è responsabile il Comune, sono stati liberati da una struttura veterinaria privata che li aveva in custodia da diversi anni, a seguito del mancato pagamento delle spese di ricovero. E la cifra pare sia considerevole.

Abbiamo ricevuto una lettera di preavviso – ha dichiarato l’assessore Corrado Lentinello – con cui la struttura ci dava 30 giorni di tempo per sanare il debito, altrimenti avrebbero liberato i cani nel territorio. Ma il pagamento non è stato fatto”. Così sabato sera i dieci cuccioli sono stati lasciati al porto, ma già da stamattina è stata individuata un’altra struttura di ricovero temporanea.

Questa sarà una fase transitoria – ha spiegato – verificheremo i compensi che spettano al veterinario e la regolarità di tutti gli affidamenti, che risalgono all’amministrazione precedente. E  cercheremo una transazione per tentare di sanare il debito del Comune”. Già oggi stesso è stato istituito un tavolo tecnico per trovare soluzioni contro il fenomeno del randagismo. “Un problema diffuso in tutta la Sicilia – ha sottolineato il componente della giunta guidata dal sindaco, Gaetano Montoneri – stiamo cercando soluzioni urgenti, come un rifugio di piccole dimensioni o un ulteriore compenso all’associazione “La carica dei volontari”, che sta svolgendo un grande lavoro sul territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo