In tendenza

Portopalo, chiude l’impianto: disservizi nella raccolta dell’umido

La raccolta delle altre frazioni merceologiche verrà garantita

Disservizi sulla raccolta dell’umido nel paese marinaro a causa della chiusura dell’impianto. A comunicarlo è stata l’impresa “Puccia” di Modica, che gestisce il servizio a Portopalo. Le altre frazioni merceologiche (carta, cartone, vetro) verranno regolarmente raccolte come da calendario.

Ci scusiamo con i cittadini – si legge nella nota diffusa dall’impresa Puccia – per il verificarsi di tali problemi non dipendenti all’impresa Puccia che svolge regolare servizio di raccolta rifiuti”.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Montoneri prende le distanze.

Il disservizio di oggi non era stato comunicato in tempo – ha dichiarato l’assessore all’Ecologia, Corrado Lentinello -, altrimenti lo avremmo comunicato ai cittadini. Stiamo verificando come procedere nei confronti della ditta. Comunque, non è un problema che riguarda il Comune ma l’organizzazione dei rifiuti a livello regionale, perché non ci è stato indicato dove conferire la frazione umida biodegradabile. Abbiamo individuato un impianto che dalla prossima settimana ci permetterà di conferire. Per la problema di oggi ho informato il prefetto e il presidente della Srr, il sindaco di Siracusa Francesco Italia e l’assessore regionale Pierobon. Stiamo cercando di risolvere il problema in via urgente e capire se raccogliere il rifiuto o disporre il rientro nelle abitazioni”.

La ditta Puccia, di contro, ha comunicato che ha presentato agli uffici comunali regolare comunicazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo