In tendenza

Portopalo, il Comune cerca un pozzo per superare la crisi idrica

Sarà possibile presentare istanze sino a venerdì 10 settembre

Per superare la lancinante crisi idrica che ha messo in ginocchio il paese, il Comune è alla ricerca di un pozzo in cui agganciare la condotta idrica civica. È stato pubblicato un avviso per l’individuazione di un terreno in locazione in sia presente una risorsa idrica da parte del responsabile dell’area tecnica, Mario Poidomani.

La scelta dell’amministrazione guidata dal sindaco, Gaetano Montoneri, è stata presa dopo un periodo di non poche difficoltà nella gestione idrica, soprattutto nel periodo estivo in cui il paese subisce un aumento di presenze turistiche e un conseguente aumento di consumo idrico. Con l’aggravante che per un periodo, dai rubinetti delle case portopalesi, è uscita acqua salata e dal 5 agosto – e fino a pochi giorni fa – il sindaco ha firmato un’ordinanza in cui vietava l’utilizzo di acqua per usi potabili. E non sono state nemmeno poche le proteste dei cittadini e de gruppo di opposizione, formato dai consiglieri Corrado Lentinello e Rachele Rocca.

Con l’estate che sta per terminare, la nuova giunta ha dato mandato di individuare un nuovo punto di approvvigionamento, nel giro di pochissimi giorni: si potrà presentare istanze entro le 10 di venerdì 10 settembre.

Tra coloro che presenteranno istanza, verrà data preferenza al minore onere finanziario, tenendo conto delle caratteristiche del pozzo (portata, livello di adeguamento ai sistemi di salvaguardia previsti dalla legge per le acque destinate al consumo umano, disponibilità alla realizzazione della condotta di adduzione).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo