Portopalo, la maggioranza torna compatta in aula: “ok” ad area camper, guardia ambientale e rateizzazione tributi

La seduta era saltata la settimana scorsa per le tensioni tra 2 consiglieri

Un momento della seduta di ieri sera

La maggioranza torna compatta in aula, e lo fa a suon di numeri: approvati tutti i punti all’ordine del giorno. Ieri sera nella seduta di prosecuzione a porte chiuse (rinviata giovedì scorso per lo scontro verbale tra due consiglieri) i due gruppi di maggioranza di “Insieme” e “Prospettiva”, rinfrancati dal primo incontro di maggioranza di mercoledì sera dopo un periodo di scontri e tribolazioni, hanno dimostrato la volontà di andare avanti e hanno portato avanti i fatti.

In una seduta fiume durata oltre tre ore sono stati approvati, infatti, la variante al Piano regolatore generale per la realizzazione di un’area di sosta per camper in contrada Cicogna, il regolamento per l’istituzione della figura della guardia ambientale volontaria per il servizio di difesa ambientale e il controllo della gestione e dello smaltimento dei rifiuti. Ed anche il regolamento comunale per la compensazione e rateizzazione dei tributi e la lotta all’evasione delle attività commerciali e produttive e il piano di intervento per la gestione integrata dei rifiuti (approvati all’unanimità).

Il gruppo di opposizione ha presentato una mozione, poi approvata anche grazie ai numeri dei 6 consiglieri di “Prospettiva”, che invita l’amministrazione comunale a valutare alcuni interventi per diminuire la pressione fiscale dei commercianti danneggiati dall’emergenza sanitaria.

Si tratta dell’esenzione della Tari e del canone idrico dal primo aprile al 30 giugno 2020 per le attività economiche più in difficoltà e la riduzione del 50 per cento dal 1 primo al 30 novembre, mentre la riduzione 25 per cento per tutti coloro che hanno potuto lavorare. L’esenzione del suolo pubblico dal 1marzo 30 giugno agli esercizi commerciali costretti a chiudere e la riduzione 50 per cento dal primo luglio al 31 ottobre. Inoltre è stata chiesto chiesto di posticipare di 6 mesi la rateizzazione de tributi in scadenza dal primo aprile al 31 agosto.

Al momento l’amministrazione ha già sospeso i tributi fino al 31 luglio ha deliberato l’esenzione della tassa suol suolo pubblico per tutto il 2020, con una previsione di ampliamento del 50 per cento. “Tutto ciò – ha precisato l’assessore ai Tributi, Corrado Lentinello – nelle more che Regione e Stato ci diano strumenti finanziari per attuare le esenzioni”. 

Il consigliere Giorgio Chiaramida ha chiesto lo snellimento dell’iter per le concessioni di suolo pubblico, per agevolare i commercianti dal punto di vista burocratico ed economico. Il consigliere Rossella Micieli ha presentato una interrogazione sulla procedura di rilascio dei buoni spesa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo