In tendenza

Portopalo, Premio “Più a sud di Tunisi” ai ricercatori delle università di Catania e Palermo e del Cnr

La XVI Edizione si svolgerà dal 20 al 22 agosto

Saranno premiati nella sezione speciale del premio “Più a Sud di Tunisi” i ricercatori delle Università di Catania, Palermo e del Cnr. A deciderlo la giuria della rassegna giunta alla XVI Edizione che si svolgerà dal 20 al 22 agosto nel paese marinaro.

È già stato ufficializzato il “riconoscimento alla carriera”, assegnato a Salvo Fruciano, ex corrispondente della TgR Rai Sicilia, mentre gli studiosi degli atenei catanese e palermitano e del Consiglio nazionale ricerche saranno premiati in quanto autori dello studio sulla varietà floristica dell’Isola di Capo Passero, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Plant.

Sono: Saverio Sciandrello, Salvatore Cambria, Gianpietro Giusso del Galdo, Pietro Minissale, Gianmarco Tavilla e Antonia Cristuado (Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università di Catania), Riccardo Guarino (Dipartimento di Scienze e Tecnologie biologiche chimiche e farmaceutiche dell’Università di Palermo) e Salvatore Pasta (Cnr – Istituto di Bioscienze e BioRisorse e del dipartimento di Ingegneria dell’Università di Catania).

Il “Premio alla memoria” andrà invece a Rosario Basile, maestro avolese, classe 1926. Per il quinto anno consecutivo sarà organizzata la serata speciale incentrata sul binomio “calcio e letteratura”, con l’Osvaldo Soriano Futbol Fest, momento dedicato al grande scrittore e giornalista argentino.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo