Portopalo, salvati 25 migranti afghani a bordo di una barca a vela

Viaggiavano a boro di una barca a vela di 10 metri

Si trovavano in balia delle onde del mare e sono stati salvati dalle forze dell’ordine 25 migranti provenienti dall’Afganistan. Sono 16 uomini, 6 donne e 3 bambini che, con un mare minaccioso,  viaggiavano stipati a bordo di una barca a vela di 10 metri con il timone rotto e il motore in avaria, e sono riusciti a raggiungere la scogliera di contrada Scalo Mandrie.

Tempestivamente sono scattati i soccorsi: sul posto guardia costiera, polizia, carabinieri e guardia di finanza. Le onde si infrangevano così violentemente sugli scogli che per frenare il movimento dell’imbarcazione e mettere in salvo i migranti, i poliziotti e i militari della guardia costiera non hanno lesinato a gettarsi in acqua.

I migranti si trovano in buone condizioni di salute saranno sottoposti al tampone da parte del personale dell’Azienda sanitaria per verificare il contagio da Covid19.

Intanto la prefettura di Siracusa sta decidendo sul loro destino: potrebbero finire in una struttura di accoglienza nel capoluogo. Si tratta del quarto sbarco di migranti, con le stesse caratteristiche, avvenuto nell’estremo lembo siciliano, tra Marzamemi e Portopalo, avvenuto negli ultimi giorni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo