Portopalo, solidarietà a Montoneri dal Pd di Rosolini e Pachino

Stanno indagando i carabinieri

Solidarietà al primo cittadino di Portopalo da parte dei circoli di Pachino e Rosolini. Gaetano Montoneri nei giorni scorsi è stato vittima di scritte ingiuriose nei suoi confronti, apparse sui muri del paese marinaro. Una vicenda che lo stesso sindaco ha già denunciato ai carabinieri.

Questi gesti – ha dichiarato il segretario del circolo di Rosolini dei democratici, Tonino Basile – denotano la deriva alla barbarie della nostra società e non possono essere accettati nell’alveo dell’agone politico o della contrapposizione di idee. Perciò, il nostro intendere la politica non può prescindere dalla vicinanza a chi, trovandosi in prima linea nel difficile compito dell’amministrazione di una città, si vede minacciato o ingiuriato. Il PD di Rosolini avverserà i gesti intimidatori verso cui deve esserci una ferma e forte condanna da parte di tutta la società civile”.

Vicinanza al sindaco è stata espressa anche dal circolo dei democratici di Pachino. “Episodio grave – ha detto Vitaliano Dilorenzo, segretario del Pd di Pachino -, in un periodo così delicato per le comunità. È surreale quello che sta accadendo a Portopalo, in cui una protesta politica assume toni così sprezzanti dell’onore e della dignità delle persone. Che emerga il senso di comunità piuttosto di quello delle lotte tribali”.

Giorgio Chiaramida, consigliere comunale di Prospettiva Portopalo, ieri in aula ha manifestato solidarietà al sindaco a nome dell’intero gruppo. “Vicinanza per gli atti incresciosi – ha detto Chiaramida – che in questi giorni abbiamo visto a Portopalo. Gesti poco felici e inconsueti per la nostra cittadina, compiuti da qualche bambino”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo