In tendenza

Portopalo, un flash mob per l’istituzione delle riserve nelle tre isole di Capo Passero, Delle Correnti e dei Porri

Si è svolta sabato in Terrazza dei due mari

Un flash mob per sensibilizzare la Regione all’istituzione delle riserve naturali nelle isole di Capo Passero, Delle Correnti e Dei Porri. L’iniziativa si è svolta sabato mattina in Terrazza dei due mari ed è stata organizzata da Legambiente Sicilia nell’ambito della campagna lanciata dagli ambientalisti “Preziose per natura”.

“Uno degli obiettivi che ci siamo posti – ha spiegato Gianfranco Zanna, presidente regionale di Legambiente – è quello di sostenere la tutela dei nostri straordinari siti naturalistici e ambientali di grande ricchezza e importanza, scrigni di biodiversità. In Sicilia sono già il 20 per cento del nostro territorio, manca fare l’ultimo passo per raggiungere quell’obiettivo che l’Europa si è dato: il 30 per cento di terra e di mare tutelati entro il 2030. Per fare questo bisogna compiere delle scelte coraggiose: quelle di finire il piano delle riserve del 1991 e in quel piano ci sono dieci riserve non ancora istituite, tra cui l’isola di Capo Passero e delle Correnti”.

Il braccio di ferro tra Legambiente e la proprietà dell’isola risale a quasi un decennio: gli ambientalisti hanno contrastato il progetto di realizzazione di un resort in ciò che rimane dei loggioni delle vecchia tonnara di Capo Passero sull’isola. “Capo Passero è uno scrigno di biodiversità – ha proseguito Zanna – nella legge nazionale è prevista un’area marina protetta, è uno dei siti storici e culturali importanti ed è stata sede di una importante tonnara. Anche per queste ragioni ci opponiamo alla realizzazione di un resort al posto dei magazzini della tonnara che sarebbe un pugno in un occhio”.

Così l’idea è quella di una riserva a cui farebbero parte le tre isolette più a sud dell’isola. “La Regione – ha sottolineato Zanna – ha tutti i titoli, gli argomenti e le motivazioni per istituire la riserva unica: sarebbe un bellissimo biglietto da visita per tutto il territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo