Serie A: le ultime notizie sull’epilogo del campionato

Cosa succederebbe se il campionato 2019/20 venisse annullato?

La Serie A è ormai ferma da alcune settimane e si stanno studiando delle soluzioni per cercare di far giungere il massimo campionato calcistico italiano a termine, seppur in ritardo. Gli appassionati di calcio e tutti coloro che sono coinvolti nello stop del calcio italiano sono costantemente alla ricerca delle notizie più recenti e sono interessati a scoprire le principali novità sulla Serie A. Si è conclusa da poco l’assemblea che ha visto coinvolti tutti i principali protagonisti del calcio italiano e che si è tenuta in videoconferenza. Durante questa assemblea è stato redatto un documento che sarà inviato al presidente della FIGC Gabriele Gravina e nel quale è descritta, tra i vari punti, la perdita economica che si potrebbe causare annullando il campionato di quest’anno.

Cosa succederebbe se il campionato 2019/20 venisse annullato?

La Serie A sta attraversando un momento molto difficile: tutti i club sono coinvolti, con un danno economico maggiore per le grandi squadre che stanno registrando grandissime perdite dai mancati incassi e dai diritti televisivi sospesi. Secondo il documento redatto poche ore fa, nel caso in cui la Serie A 2019/20 non dovesse ripartire il danno economico complessivo accusato dai club del massimo campionato italiano sarebbe di circa 720 milioni di euro.

Il danno economico sarebbe determinato non solo dai mancati incassi, ma anche dai diritti televisivi non pagati dalle reti che dovrebbero trasmettere le partite, dal calo delle vendite dei prodotti del merchandising dei club calcistici ed anche dal danno d’immagine. Il documento dovrà essere analizzato dal presidente della FIGC, dal Coni e dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora.

I sostegni richiesti dalla Serie A

La presa di coscienza dei danni economici e di immagine che si potrebbero subire nel caso in cui il campionato dovesse essere interrotto ha portato i presidenti delle squadre di Serie A a richiedere alcune forme di sostegno, che servirebbero per consentire al mondo del calcio di ripartire. Nello specifico sono state chieste innanzitutto delle misure economiche volte a sostenere il costo del lavoro, alle quali si dovrebbero affiancare piani di finanziamento e di ammortamento nuovi, ma anche incentivi per costruire delle infrastrutture moderne ed una riorganizzazione delle procedure di vendita dei diritti sportivi.

Dunque, non si sa ancora come si concluderà il campionato e se effettivamente sarà portato a termine, oppure se sarà dichiarato nullo. A breve gli organi competenti dovrebbero esprimersi a riguardo e sulla base di quello che decideranno si capirà anche come comportarsi di conseguenza. La Serie A intanto ha messo nero su bianco il danno economico cui potrebbe andare incontro in caso di sospensione del campionato in corso e le conseguenti difficoltà che riguarderebbero tutti i club calcistici. I sostegni proposti rappresenterebbero una possibile soluzione per arginare il problema, ma dovrà comunque essere valutata la loro fattibilità prima di poter intraprendere la strada che porterà alla loro attuazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo