Due milioni di euro per gli agricoltori di Pachino, Portopalo e Noto

Vinciullo: "Adesso bisogna con l’urgenza del caso procedere all’assegnazione delle risorse agli agricoltori e trovare i rimanti 3 milioni di euro per completare l’azione in favore degli agricoltori"

L’assessorato regionale dell’Economia della Regione Siciliana ha impegnato 2 milioni di euro della somma ancora iscritte di 5 milioni per destinarla agli agricoltori di Pachino, Portopalo e Noto che hanno subito danni in seguito alla gelata e grandinata del 31 dicembre 2014.

Nel contestare la somma, che comunque è inferiore a quella stabilita in sede di approvazione del bilancio, adesso, finalmente, dopo ben tre decreti emanati dall’Assessorato regionale dell’Agricoltura, si può avere finalmente contezza della disponibilità delle somme e di come verranno spalmate negli anni a venire e più precisamente 320.326,70 spendibili nell’esercizio finanziario 2017 e 1.679.673,30 euro dal Fondo pluriennale vincolato di parte capitale – dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’Ars – è chiaro che la somma maggiore è stata impegnata per l’esercizio finanziario 2018 con le necessarie variazioni nel Bilancio della Regione Siciliana e della relativa ripartizione in capitoli che era il motivo per il quale avevo sempre contestato la non corretta impegno delle risorse che peraltro è stato riconosciuto dallo stesso assessorato all’Agricoltura che ha emesso 3 provvedimenti: il 14 luglio, 27 luglio e 1 settembre. Adesso bisogna con l’urgenza del caso procedere all’assegnazione delle risorse agli agricoltori e trovare i rimanti 3 milioni di euro per completare l’azione in favore degli agricoltori“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi