Lotta al randagismo a Pachino, partiranno stallo provvisorio e campagna di sensibilizzazione

A giorni partirà una forte campagna di sensibilizzazione contro il randagismo, attraverso la diffusione di manifesti con cui sarà richiesta la segnalazione e la relativa microchippatura dei cani all’anagrafe canina

L’amministrazione ha avviato un giro di vite per contrastare il randagismo: a breve partiranno uno stallo provvisorio, una campagna di sensibilizzazione e scatteranno anche i controlli da parte della polizia municipale“. Ad annunciarlo è l’assessore al Welfare e alla Sanità, Santina Baglivo.

Piena solidarietà – ha dichiarato l’assessore Baglivo, che da sei mesi guida le rubriche Welfare e Sanità – alla vittima dell’aggressione da parte di tutta l’amministrazione comunale. Mi corre l’obbligo di precisare che il cane in questione non è un randagio ma risulta regolarmente microchippato e sterilizzato dal Comune e affidato ad una famiglia, così come previsto dalla normativa. L’animale al momento è sotto osservazione, come previsto dai protocolli sanitari, da parte del servizio veterinario dell’Asp“.

A giorni partirà una forte campagna di sensibilizzazione contro il randagismo, attraverso la diffusione di manifesti con cui sarà richiesta la segnalazione e la relativa microchippatura dei cani all’anagrafe canina.

Con i tempi burocratici necessari – ha continuato Santina Baglivo – e nel rispetto delle norme, sarà attivato uno stallo provvisorio per i randagi (e in sinergia con il servizio veterinario dell’Asp verrà anche istituita una squadra per la cattura degli animali) in attesa che venga concluso l’iter per la costruzione del canile municipale, che è una delle opere in cantiere. In una seconda fase disporremo dei controlli a cura degli agenti della polizia municipale“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo