Pachino, due lavoratori in nero in un’azienda agricola: elevate ammende e sanzioni

I Carabinieri operanti hanno riscontrato la presenza di due lavoratori in nero, di cui uno extracomunitario e destinatario di un provvedimento di espulsione

Repertorio

I Carabinieri della Compagnia di Noto, unitamente al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Siracusa, nel contesto di attività ad ampio raggio disposto dal Comando Provinciale di Siracusa, hanno effettuato nello scorso fine settimana mirati servizi finalizzati a frenare il fenomeno del caporalato e del lavoro nero. Le attività in questione hanno riguardato diversi aziende agricole tra Noto, Pachino e Portopalo di Capo Passero dove i Carabinieri operanti hanno riscontrato la presenza di due lavoratori in nero, di cui uno extracomunitario e destinatario di un provvedimento di espulsione.

Contestualmente, per queste violazioni, sono state elevate delle ammende e sanzioni per complessivi otto mila euro, che aumenteranno fino a euro 35.000 in caso di condanna. Oltre alle sanzioni amministrative sono state deferite in stato di libertà alla alla Procura della Repubblica di Siracusa, due persone per le violazioni del testo unico concernente la disciplina dell’immigrazione e sulla condizione dello straniero.

Le attività di verifica nello specifico settore continueranno senza sosta nei vari settori imprenditoriali unitamente al personale dei reparti speciali al fine di garantire il rispetto delle norme vigenti, contrastare con decisione il fenomeno del caporalato e delle irregolarità nei rapporti di lavoro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi