Portopalo, una cassa di legno con ordigni bellici nelle acque di Punta Cicogna

Il residuato sono è stato ritrovata a 50 metri dalla scogliera di Scalo Mandrie

Scalo Mandrie

Una cassa piena di presunti ordigni bellici è stata ritrovata nello specchio acqueo antistante la spiaggia di Punta Cicogna, nella zona di Scalo Mandrie a Portopalo. I residuati, probabilmente risalenti alla Seconda guerra mondiale, sono stati segnalati domenica scorsa alla Capitaneria di porto di Siracusa.

Dalla ricostruzione del ritrovamento, la cassetta contente gli ordigni si troverebbe nei fondali a 50 metri di distanza dalla spiaggia situata di fronte l’isola di Capo Passero e alle spalle dell’area archeologica in cui si trova il parco comunale.

Ancora sconosciute le caratteristiche dei residuati nascosti all’interno della cassetta in legno. In attesa del sopralluogo degli artificieri per prelevare e far brillare gli ordigni, la guardia costiera ha interdetto il tratto di mare in questione, disponendo il divieto di navigazione, balneazione e attività di pesca.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo