Raccolta differenziata: Portopalo è il primo Comune in provincia. Sfiorato l’80%

È stato completato il sistema di video sorveglianza, risolvendo il problema della banchina Portuale che da qualche giorno appare libera dai sacchi

Raccolta differenziata: Portopalo di Capo Passero è il primo Comune in provincia e sfiora di un niente l’80%. I dati ufficiali, infatti, dicono 79,98%, quando si partiva dal 12.

“Stiamo affrontando questo nuovo modo di trattare i rifiuti, questa nuova legge – dicono l’assessore all’Ecologia Peppe Giardina e il sindaco Gaetano Montoneri – questa nuova cultura, con coraggio, attraverso scelte che appaiono impopolari e creano polemiche, secondo quanto prescritto dalla legge, e stiamo lavorando per il presente e per il futuro. Oggi il problema principale di tutti i comuni siciliani è rappresentato dalla raccolta differenziata, tutti i comuni stanno affrontando le nostre stesse difficoltà”. 

Nel frattempo è stato completato il sistema di video sorveglianza, risolvendo il problema della banchina Portuale che da qualche giorno appare libera dai sacchi. L’amministrazione comunale sta predisponendo la bonifica dei rifiuti rimasti e il lavaggio dell’area per attrezzare la postazione mobile a disposizione della marineria locale, la bonifica di contrada Pantanello, Pipitona, Corridore Campana, Isola delle Correnti e una ricognizione straordinaria del territorio. Si sta anche distribuendo il nuovo volantino con il calendario, che non cambia nella sostanza ma è spiegato in maniera ancora più chiara. Questa settimana sarà ripreso il verde pubblico in via Giardina e piazza Scalo Mandrie, si stanno organizzando incontri a scuola, al Porto con la Marineria e con le attività commerciali, per continuare questo percorso virtuoso.

“Alla cittadinanza si danno le solite raccomandazioni – concludono sindaco e assessore – differenziare bene, esporre i rifiuti secondo i giorni e gli orari stabiliti rigorosamente davanti la propria abitazione, chiamare per qualsiasi dubbio. L’80% dei portopalesi fa correttamente la raccolta differenziata ed è veramente un grandissimo risultato, ma adesso l’obiettivo è sensibilizzare il restante 20%. Tolleranza zero per chi abbandona in maniera scellerata i rifiuti per le strade e sporca il nostro meraviglioso territorio: i trasgressori verranno severamente puniti secondo quanto prescritto dalle autorità competenti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo