In tendenza

Auteri (FdI): 200 mila euro per il fondo di solidarietà regionale della pesca e dell’acquacoltura

È consentito un aiuto fino al 100 per cento per compensare i danni materiali e da mancato reddito subiti, entro tre anni dalla calamità o da eventi eccezionali

L’Ars ha approvato il finanziamento di 200 mila euro per il 2023 del fondo di solidarietà regionale della pesca e dell’acquacoltura, dietro richiesta del deputato regionale di Fratelli d’Italia, Carlo Auteri e dell’intero gruppo all’Ars. Il contributo è destinato alle imprese di pesca e a relativi equipaggi e alle imprese di acquacoltura, nonché agli operatori della pesca artigianale (incluse le imprese autonome appartenenti alla piccola pesca, colpiti da calamità naturali, avversità meteomarine di carattere eccezionale o di naufragi o in caso di intervento straordinario di salvataggio a mare.

È consentito un aiuto fino al 100 per cento per compensare i danni materiali e da mancato reddito subiti, entro tre anni dalla calamità o da eventi eccezionali. “Questa è la politica di chi sta vicino al territorio – le parole di Auteri – e di chi si interessa e si impegna per il bene della comunità, senza per forza volersi intestare prebende varie a destra e a manca, memore forse dei vecchi retaggi da Democrazia cristiana. Non si tratta di soldi a pioggia o a caso, ma di un aiuto concreto a chi si trova in difficoltà nel portare a casa un pezzo di pane grazie al proprio lavoro”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni