In tendenza

Ciclismo, il Giro della Sicilia fa tappa anche a Marzamemi

INIZIA DOMANI DA NOTO, AL VELODROMO, IL “GIRO DELLA SICILIA”, LA MANIFESTAZIONE CICLOTURISTICA IN PROGRAMMA FINO AL 17 SETTEMBRE.

Passerà anche da Marzamemi il “Giro della Sicilia. Parte domani 11 settembre da Noto la terza edizione del “Giro della Sicilia” la manifestazione cicloturistica promossa in Sicilia dall’associazione sportiva GS Mediterraneo. Per la prima volta, dopo essersi svolta finora nella Sicilia Occidentale, l’evento tocca la Sicilia Orientale e nello specifico il Val di Noto offrendo la possibilità di unire allo sport anche il turismo e la promozione del territorio.

Cinque tappe, Marzamemi, Palazzo Acreide, Avola Antica, Modica per poi dare spazio alla cronoscalata finale con rientro a Noto, per oltre 500 km da pedalare per scoprire “un mare di montagne”, come recita il claim, attraverso un percorso che alterna tratti cronometrati a tratti prettamente cicloturistici utili a scoprire le bellezze monumentali e ambientali di questa zona straordinaria dell’isola. A fianco degli stop fotografici, in cui i ciclisti potranno realizzare foto e video dei luoghi più suggestivi, ci sono anche i punti ristoro che saranno dedicati, in collaborazione con i Comuni, alla scoperta dell’enogastronomia locale e dei prodotti tipici. Circa un centinaio i partecipanti che, provenienti anche da altre regioni italiane avranno modo di conoscere i percorsi e gli itinerari turistici.

Si parte domani 11 settembre con il prologo al velodromo di Noto, a due passi dalla famosa Porta Reale. Nella città barocca c’è grande attesa per l’evento. “Siamo molto contenti che il Giro della Sicilia esplori il Val di Noto ed abbia nella nostra città una sorta di quartiere generale – spiega il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti – Sarà una pedalata alla scoperta del nostro territorio, che finalmente parte dopo una serie di rinvii dovuti al Covid. Un’occasione unica per attirare interesse ed allargare la nostra offerta turistica, in un ragionamento condiviso in cui si abbattono i campanilismi ma si ragiona da territorio unito. Del resto questo è anche un territorio unico, bellezze architettoniche, storia e natura. È un grande centro benessere”.

Tra tappe e passaggi della carovana, sarà un vero e proprio evento, l’occasione per fare promozione. Ad Avola ci si fermerà nella storica piazza: “La nostra città ha una grande tradizione ciclistica – afferma il sindaco Luca Cannata – Abbiamo avuto e abbiamo dei campioni e c’è la grande passione della bici da parte di molti nostri cittadini. Avere questa manifestazione anche ad Avola, con un collegamento tra sport e turismo, è sicuramente importante e siamo soddisfatti. Accoglieremo i cicloturisti facendo conoscere anche i nostri monumenti”.

Un punto ristoro sarà nel cuore di Buscemi dove la comunità è pronta ad accogliere i partecipanti: “Abbiamo tante bellezze che rientrano nell’arte barocca tipica siciliana – commenta Rossella La Pira, sindaco di Buscemi – Alle nostre chiese e palazzi storici aggiungiamo anche i bellissimi paesaggi della Valle dell’Anapo, con percorsi da fare in solitaria ma anche in gruppo, per scoprire un territorio con scenari mozzafiato. Inoltre i cicloturisti potranno ammirare anche il museo del lavoro contadino, un concentrato della realtà contadina tipica degli Iblei”.

Tra le soste, ci sarà un momento dedicato ad Ispica, al suo liberty e ai suoi prodotti tipici a partire dalla carota Igp. “Insieme alla Pro Loco stiamo organizzando l’accoglienza per i partecipanti del giro con anche la sistemazione in piazza di piccole casette dove sarà possibile trovare i prodotti tipici, le nostre carote, il nostro sesamo, l’olio, il vino, i formaggi di aziende locali – spiega Lucia Franzò, vicesindaco e assessore allo Sport di Ispica – Faremo meglio conoscere le bellezze architettoniche e monumentali della nostra città, invitando tutti a tornare anche per conoscere il vicino sito archeologico di Cava d’Ispica. E’ una bella vetrina promozionale e Ispica ha subito colto questa occasione per poter andare ad incrementare la valorizzazione dal punto di vista turistico della nostra città”.

E sarà una piccola festa anche a Canicattini Bagni dove il Giro della Sicilia passerà e dove ci sarà il punto ristoro, anche in questo caso in collaborazione con l’Amministrazione comunale: “Questa manifestazione sportiva e turistica insieme ci permette di promuovere il nostro territorio pieno di colori e luoghi incantevoli, da Cavagrande del Cassibile alla vicina Pantalica, oltre al contesto urbano della nostra cittadina – commenta l’assessore allo Sport, Salvatore La Rosa che assieme all’assessore al Turismo, Sebastiana Gazzara, sta seguendo l’organizzazione dell’accoglienza a Canicattini Bagni – I partecipanti passeranno in mezzo al fiume ma avranno modo anche di conoscere gli itinerari più suggestivi di natura ambientale che potranno tornare a percorrere anche in futuro”.

Il “Giro della Sicilia” vede come testimonial l’ex campione siciliano Giampaolo Caruso che assieme agli organizzatori ha curato le varie tappe e il percorso unendo sport, barocco ma anche tanto divertimento, naturalmente da vivere in sicurezza seguendo le norme anticovid. Tutte le informazioni e i dettagli delle varie tappe sono presenti sul sito www.girodellasicilia.com.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo