Pachino, “Istituire il Pta”: la richiesta di “Il Popolo” e “Cantiere popolare” all’Asp

Venerdì Corrado Cammisuli e Angelo Pantoni hanno effettuato un sopralluogo nella struttura del Poliambulatorio

Chiediamo con forza l’istituzione del Presidio territoriale d’assistenza in contrada Cozzi: è un diritto incontestabile e già previsto per Pachino ma a cui non si è dato seguito”. A chiederlo sono stati Corrado Cammisuli, portavoce del movimento cittadino “Il Popolo” e Angelo Pantoni, segretario provinciale di Cantiere Popolare. I due giovani esponenti politici venerdì hanno effettuato un sopralluogo alla struttura dell’Azienda sanitaria provinciale “e abbiamo constatato lo stato pessimo in cui versa – hanno dichiarato – ci siamo accorti che la situazione di degrado é eccessiva, urge un restauro e una pulizia del terreno che circonda l’intera struttura. Una struttura simbolo del lassismo politico di cui la città è da tempo schiava”.

Cammisuli e Pantoni hanno chiesto l’attivazione del Pta (al momento esiste solo il Presidio territoriale d’emergenza) per puntare a far diventare la struttura di contrada Cozzi “un punto di riferimento sanitario efficiente e completo – hanno continuato i due – per dare risposte ad un territorio assai popoloso quanto dimenticato. Ci auguriamo, e ne siamo convinti, che questa istanza venga presa in considerazione da chi di competenza, restituendo il maltolto ad una città già gravemente compromessa su diversi punti di vista”. Oltre all’attivazione di un Pta al momento rimasto solo su carta, i due gruppi politici chiedono anche un potenziamento dell’organico e un’altra ambulanza.

“Quasi 30 mila abitanti – hanno detto Cammisuli e Pantoni – non possono rimanere isolati da cure mediche. 30 minuti di strada bastano per perdere la vita, i progetti per il nostro ospedale devono ritornare dopo 40 anni sui tavoli dell’Ars e i deputati che il nostro territorio esprime non possono rimanere immobili.

Ma non si può non parlare della struttura di contrada Cozzi senza chiedere notizie sul destino della Residenza sanitaria assistenziale.

Vogliamo inoltre sapere dal dirigente dell’asp, Ficarra – hanno sottolineato Cammisuli e Pantoni – il giorno esatto in cui la Rsa verrà inaugurata”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo