In tendenza

Pachino, la protesta dei residenti di viale Calleri: “per noi niente parcheggi”

Le istanze vengono rigettate

Puoi avere un parcheggio riservato solo se abiti all’interno della zona a traffico limitato. Tutti gli altri residenti di Marzamemi siamo cittadini di serie B”. È esplosa la protesta di chi vive nella zona esterna alla ztl del borgo marinaro, principalmente la zona di viale Paolo Calleri e Marinella, verso porto Fossa. Da queste parte si parla di una “ingiustizia – ha raccontato Carmelo Piccione, luogotenente dell’Arma in congedo e proprietario di una casa a Marzamemi – che va avanti da due anni. Nei giorni scorsi la piazzetta della diga foranea di via Letizia è diventata parcheggio riservato ai proprietari delle abitazioni che rientrano nella ztl. “Ho provato anch’io a presentare regolare istanza in quanto proprietario di abitazioni a Marzamemi – ha continuato Piccione – ma mi è stata rifiutata perché non ne ho diritto essendo abitante fuori i confini della ztl”.

Praticamente chi abita o ha proprietà fuori dalla zona a traffico limitato non può beneficiare di parcheggio nemmeno a pagarlo oro, perché oramai l’ex viale Lido è preso d’assalto dalle autovetture che sostano selvaggiamente in entrambi i lati, compreso sulla pista ciclopedonale.

Chi amministra la città – ha sottolineato Piccione a nome dei residenti – si è disinteressato di coloro che non vive nella ztl, che si vede costretti ad arrangiarsi per poter parcheggiare il loro mezzo vicino alla propria abitazione”.

Oltre la protesta, la richiesta è quella di ripristinare le vecchie strisce gialle in viale Calleri, che erano riservate ai residenti, per cui è già stata inoltrata una richiesta formale agli uffici comunali. “Ci auguriamo che la Commissione – ha concluso Piccione – si accorga di noi cittadini di serie B, che già siamo stati costretti a ripulirci la spiaggia della Marinella a nostre spese nonostante ci sia una ditta che dovrebbe curarsi della pulizia e della cura di tutte le spiagge comunali del territorio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo