Pachino, Radio Giovani riaccende le frequenze

L’emittente è rimasta spenta per quasi un anno per danni all’antenna

Radio Giovani tornerà a trasmettere. Dopo un anno di “silenzio” dovuto ad un danno all’antenna, la storica emittente cittadina riaprirà le frequenze (95,6 mHz) il 24 gennaio, nella sede di via Tommaseo. La diocesi di Noto, essendo una radio comunitaria, sta organizzando assieme all’associazione Mondo Giovani un evento che coincide con la festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti e degli operatori della comunicazione. Si partirà il 24 gennaio alle 18 con una celebrazione eucaristica in Chiesa Madre presieduta dal vescovo, monsignor Antonio Staglianò.

Alle 19 in via Tommaseo avverrà la riaccensione e l’inaugurazione del nuovo studio di trasmissione e di registrazione e successivamente nel salone di via Unità della Chiesa Madre si svolgerà un incontro sulla storia e il ruolo della radio, a cui parteciperanno il vescovo Staglianò, Rosanna Mallemi commissario del comune di Pachino, don Michele Emma fondatore di Radio Giovani, Tonino Solarino presidente dell’associazione Mondo Giovani, Rosario Randazzo direttore della Radio, don Andrea Pitrolo, responsabile dei programmi, don Bruno Carbone e don Alessandro Paolino. Sabato 25 gennaio, alle 19, all’ex cinema Diana si terrà un convegno sul tema “L’informazione tra bisogno di verità e deriva”, a cui parteciperà Sabina Minardi, giornalista e responsabile del settore culturale del settimanale l’Espresso.

In occasione dell’evento è stato avviato un concorso riservato agli istituti comprensivi e superiori: saranno premiati gli studenti che avranno realizzato la migliore intervista radiofonica per gli studenti dai 10 ai 13 anni e il miglior commento radiofonico per gli alunni delle scuole superiori. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo