Portopalo, denunciato perché passeggiava al molo del porto

Il Comune chiude gli ingressi della città con i new jersey

I new jersey in via Maucini

Passeggiava sul molo di levante del porto, per “svagarsi” un po’. È stato individuato ieri sera dai carabinieri e denunciato per violazioni del decreto ministeriale per il contrasto della diffusione del Coronavirus, un uomo portopalese. Quando è stato fermato dai militari dell’Arma, non ha saputo dare motivazioni valide. Così dovrà rispondere di violazione della quarantena.

Si può uscire di casa solo per ragioni lavorative, sanitarie e per fare la spesa. Chiunque dovrà spostarsi, anche a piedi, dovrà presentare una autocertificazione per il controllo con cui si autodichiara, oltre alle comprovate esigenze, che non ci si trovi nelle condizioni di essere sottoposti alla misura della quarantena o positivi al Coronavirus.

Intanto il Comune ha proceduto alla sanificazione del centro urbano e anche del porto e delle contrade limitrofe. Inoltre, per un maggiore controllo del territorio, sono state posizionate delle barriere new jersey agli ingressi del centro abitato, all’altezza delle vie Tonnara, verso la strada per Marzamemi, Maucini, per la zona di isola delle Correnti e nella strada provinciale per Pachino.

Tolleranza zero – ha affermato il sindaco, Gaetano Montoneri – controlleremo chi entrerà ed uscirà dal paese e chi non avrà valide e comprovate motivazioni verrà sanzionato come da decreto. L’unica arma per sconfiggere questo virus è rimanere a casa”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo