In tendenza

Vincenzo Grienti il presidente del “Comitato dei Saggi” della XVIII edizione del Premio Più a Sud di Tunisi

Giornalista con 25 anni di esperienza professionale alle spalle, Grienti lavora a Roma al telegiornale di Tv2000

È Vincenzo Grienti il presidente del “Comitato dei Saggi” della XVIII edizione del Premio Più a Sud di Tunisi in programma a Portopalo di Capo Passero (Siracusa) dal 18 al 20 agosto 2023. Giornalista con 25 anni di esperienza professionale alle spalle, Grienti lavora a Roma al telegiornale di Tv2000 (in precedenza è stato responsabile web del sito dell’emittente televisiva) nella cui redazione ricopre l’incarico di vice capo redattore. Per Tv2000 ha curato numerosi servizi e approfondimenti storici e ha scritto numerosi saggi e articoli di storia.

Già autore per Rai Uno e collaboratore della pagina culturale del quotidiano Avvenire, Grienti ha scritto anche per La Sicilia come corrispondente da Modica prima e da collaboratore della pagina culturale in seguito. Finalista al Premio di Giornalismo Ilaria Alpi, per oltre dieci anni ha curato i rapporti con i Media presso l’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana. E’ stato coordinatore del portale CEInews.it. ed ha scritto per Nuova Storia Contemporanea, BBC History Italia, Rivista Aeronautica, L’Osservatore Romano e Storia in Rete.

Dal 2014 coordina il laboratorio on line Giorni di Storia. Grande appassionato di fumetti, in particolare di Hergé (TinTin), Victor Hubinon e Jean-Michel Charlier (Buck Danny). Ha pubblicato più di venti libri e oltre cento WebDoc. Tra i suoi libri più recenti, “Sopravvissuta a Ravensbruck. Giuseppina Panzica, una mamma che aiutò gli ebrei”, scritto insieme a Gerardo Severino, con prefazione di Liliana Segre.

Per Vincenzo Grienti si tratta di un ritorno nell’alveo del Premio Più a Sud di Tunisi. Il giornalista di origini iblee, dopo essere stato tra i vincitori della prima edizione, ha fatto parte del gruppo operativo del Premio dal 2007 al 2010, su indicazione dell’allora parroco di Portopalo di Capo Passero, il compianto don Calogero Palacino, ideatore della prestigiosa manifestazione culturale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo